RETEORO ch18

Lunedi ore 20:00

Sabato ore 23:30



Anche NOI di ZTL siamo vicini a quanto accaduto ai nostri fratelli laziali nei Comuni di Amatrice e di Accumoli, e nei vicini territori Umbri e delle Marche.

VIDEO


RECORD PER LA SAGRA DELLE FETTUCCINE FATTE A MANO A MONTECOMPATRI

SEGNI, ALFABETI, SCRITTURA, UN PERCORSO NELL'ARTE CONTEMPORANEA

SAGRA DELL'AGNELLO A COLLE DI FUORI DUE WEEK END CON IL TRADIZIONALE AGNELLO ALLA BRACE

DALL'OGGI AL DOMANI. 24 ORE NELL'ARTE CNTEMPORANEA AL MACRO


Siamo specializzati in riprese video, montaggi e realizzazioni di spot pubblicitari dall’ideazione alla messa in onda. Offriamo il supporto per dirette streaming sul web per eventi di ogni genere.

CONTATTACI



OGNI MESE UNA RICETTA NUOVA...


TORTINO ARRICCHITO CON PATATE

Rubrica dedicata alla cucina, alle tradizioni del nostro bel paese. Un percorso culinario tutto da scoprire, per tutti i nostri telespettatori e amici appassionati.



EVENTI IN PROGRAMMA

COLLABORAZIONI



QUESTA SERA 22 AGOSTO AMPIO SERVIZIO SULLA 46' EDIZIONE DELLA SAGRA DELL'AGNELLO A COLLE DI FUORI.
Il Gusto torna ad essere protagonista a COLLE DI FUORI con la SAGRA DELL'AGNELLO dal 19/20/21/ & 26/27/28 AGOSTO 2016:

46° SAGRA DELL'AGNELLO due fine settimana in MUSICA E GASTRONOMIA tutte le sere PRIMI PIATTI TIPICI CASTELLANI e il TRADIZIONALE AGNELLO ALLA BRACE tutto accompagnato da ottimi VINI & MUSICA LIVE Per i BAMBINI HAMBURGER & PATATINE  1'200 POSTI A SEDERE all'Ombra del PARCO DEI CASTELLI ROMANI

Il volume ripercorre le vicende storiche, artistiche e culturali italiane del secondo dopoguerra. Gli anni dal 1945 al 1952/53 sono quelli della ricostruzione morale e civile, prima che economica, del paese. In questo periodo storico gli intellettuali e gli artisti svolgono un ruolo di primo piano nella società, diventandone la coscienza critica attraverso correnti quali il Realismo letterario e figurativo e il Neorealismo cinematografico. Non sono fatti nuovi quelli che vengono analizzati, ma diverso è il punto di vista con cui si cerca di considerare opere, artisti e critici, focalizzando l'attenzione sul valore introspettivo dell'opera d'arte. Nel secondo dopoguerra il dibattito ideologico informava le coscienze degli artisti e degli intellettuali in tutto il mondo: in Italia il peso della politica e della filosofia d'ispirazione marxista era molto forte, tanto quanto il desiderio di reinserirsi nell'alveo della cultura europea e mondiale dopo il periodo dell'autarchia fascista che aveva isolato moralmente e culturalmente il nostro paese per vent'anni. L'arte allora divenne testimonianza storica, consapevolezza della realtà, autentico desiderio di verità e di sincerità, ma soprattutto bisogno di libertà e di apertura verso l'altro. Il libro approfondisce il dibattito allora dominante tra astrattisti e realisti mettendo in evidenza relazioni e intrecci del pensiero filosofico e critico.

GENNARO CALABRESE TORNO A SCUOLA UN ANNO DOPO

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

About the Rust - Cambio pelle. Mostra personale di Manuela Troilo

al MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma, presso gli spazi de La Pelanda 2 e della Factory, la più grande mostra internazionale mai realizzata sul tatuaggio, inteso come moderna e originale espressione artistica. L’esposizione, dal titolo Tattoo Forever, organizzata da C.O.R. Creare Organizzare Realizzare in collaborazione con Roma Capitale Dipartimento Attività Culturali e Turismo, sarà in programma fino al 24 luglio. Testimonial della mostra, che rappresenta per il tatuaggio un accoglimento ufficiale nel mondo dell’arte, sarà Asia Argento.  

L’esposizione si configura come un viaggio globale attraverso la storia e la cultura del tattoo. Il percorso è diviso in sezioni. La prima è quella storica con testimonianze e reperti museali, prosegue con la fotografica, pittorica e grafica che vede esposte le opere dei più grandi artisti-tatuatori e termina con un grande omaggio di sei stilisti dell’Alta Moda Italiana e due scuole che racconteranno attraverso la loro creatività e i virtuosismi delle loro tecniche, il legame che unisce i due mondi. Gli abiti saranno presentati con una inedita installazione artistica di preziosi manichini storici.

GENNARO CALABRESE TORNO A SCUOLA UN ANNO DOPO

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

About the Rust - Cambio pelle. Mostra personale di Manuela Troilo

Vera fotografia, a cura di Alessandra Mammì e Alessandra Mauro, organizzata da Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con Contrasto e Fondazione Forma per la Fotografia, ripercorre la lunga carriera di Gianni Berengo Gardin (Santa Margherita Ligure, 1930), il fotografo che forse più di ogni altro ha raccontato il nostro tempo e il nostro Paese in questi ultimi cinquant’anni. La sua vita e il suo lavoro costituiscono una scelta di campo, chiara e definita: fotografo di documentazione sempre, a tutto tondo e completamente.

 

In mostra sono esposti i suoi principali reportage. Accanto alle celebri immagini, altre poco viste o inedite propongono nuove chiavi di lettura per comprendere il suo lavoro e il ruolo di visione consapevole della realtà che una “vera fotografia” può offrire.
Essere fotografi per Berengo Gardin significa assumere il ruolo di osservatore e scegliere un atteggiamento di ascolto partecipe di fronte alla realtà, come hanno fatto i grandi autori di documentazione del Novecento. In questi anni, del resto, l’autore è stato sempre in prima linea nel raccontare quel che doveva essere cambiato, quel che doveva essere celebrato. Con la sua macchina fotografica si è concentrato a lungo soprattutto sull’Italia, sul mondo del lavoro, la sua fisionomia, i suoi cambiamenti, registrati come farebbe un sismografo. Oppure sulla condizione della donna, osservata da nord a sud, cogliendo le sue rinunce, le aspettative e la sua emancipazione. O sul mondo a parte degli zingari, cui l’autore ha dedicato molto tempo, molto amore e molti libri.

 

 Circa 250 fotografie, stampe vintage in formato 30x40, suddivise per sezioni: Venezia, Milano, Il mondo del lavoro, Manicomi, Zingari, La protesta, Il racconto dell’Italia, Ritratti, Figure in primo piano, La casa e il mondo, Dai paesaggi alle Grandi Navi. Nelle sale ci sono anche 24 stampe di grandi dimensioni: foto scelte e commentate da amici, intellettuali e colleghi. Veri e propri commenti d’autore.

GENNARO CALABRESE TORNO A SCUOLA UN ANNO DOPO

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

Arriva finalmente anche quest’anno il tradizionale e attesissimo appuntamento con la Sagra della Polenta a Sermoneta.

Domenica 18 gennaio il caratteristico borgo medievale farà da cornice a questo gustoso evento gastronomico, organizzato dall’Associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dall’Amministrazione comunale di Sermoneta.

- See more at: http://www.italnews.info/2015/01/10/la-sagra-della-polenta-di-sermoneta-incontro-tra-storia-e-tradizione/#sthash.TMxKMf2o.dpuf

About the Rust - Cambio pelle. Mostra personale di Manuela Troilo

Promosso da Roma Capitale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzato in collaborazione con PDG Arte Communications, il progetto vede convergere insieme le “prospettive” d’arte di due città che lavorano per far viaggiare le esperienze dell’arte internazionale sul territorio nazionale. Dalla città lagunare appunto alla Capitale. Due città legate da una tradizione storico-artistica imponente che sono riuscite ad arricchire ulteriormente questo bagaglio per dare voce e vita all’arte contemporanea e far emergere e valorizzare questa risorsa, ricorrendo ad azioni di documentazione dell’esistente, di promozioni di iniziative ma anche di connessioni internazionali. Ricerca avviata da Paolo De Grandis già nel 1995 con l’ideazione dei padiglioni esterni alla Biennale di Venezia e la presentazione di nuovi paesi. L’innovazione sta quindi nel percorso che le opere effettueranno da una città all’altra e da uno spazio all’altro, arricchendosi di significati, nutrendosi di un nuovo pubblico, modificandosi nel nuovo allestimento creato appositamente per il MACRO dai vari artisti internazionali invitati a partecipare.

Yahon Chang ricrea per il MACRO l’esplorazione concettuale della sua installazione site-specific, composta da dipinti a inchiostro e realizzata espressamente per la 56. Esposizione Internazionale d’Arte presso la mostra del MOCA Taipei nel quadro degli Eventi collaterali della Biennale di Venezia, aggiungendovi nuove opere dedicate al MACRO – La Pelanda che, pur rifacendosi allo stesso quadro concettuale scelto per la Biennale di Venezia, sempre con il titolo The Question of Beings, riecheggeranno il sito storico della Pelanda.

In occasione dell’Evento collaterale allestito lo scorso anno alla 56. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, Yahon Chang ha esplorato il tema “The Question of Beings” presso l’Istituto Santa Maria Della Pietà, dove ha creato una mostra site-specific costituita da una serie di nuovi dipinti a inchiostro su carta e installazioni con supporti misti, sondando la natura conscia e inconscia dell’individuo. Con la sua installazione specifica per il sito, che ha occupato tutto lo spazio espositivo, finestre, porte, soffitto, pareti e pavimenti, Chang si è interrogato sulla diversità e la complessità degli esseri viventi in uno sforzo per compenetrarsi nelle similitudini e nelle differenze esistenti tra i recessi dell’istinto umano e animale, riflettendo anche sulle proprie esperienze di vita mediante una ritrattistica in stile meditativo che risuona con i suoi sentimenti di diniego, lotta, accettazione e amore in questo mondo. I suoi ritratti di esseri senzienti, pur offrendo una materia varia, rappresentano la coesione attraverso l’unicità del loro stile compositivo. Suggerendo un legame spirituale con la chiesa posta di fronte alla sede dell’esposizione, hanno inteso evocare un sentimento di commemorazione per gli esseri del passato, del presente e del futuro, ricomprendendone al tempo stesso la grandezza e la mediocrità, i successi e i fallimenti.

Negli ultimi anni, Chang ha esposto presso diverse sedi, spesso realizzando opere site-specific, ma nell’ultimo anno le dimensioni delle sue opere sono cresciute come le sfide con cui si cimenta. Dalla 56. Esposizione Internazionale d’Arte - la Biennale di Venezia, Chang ha iniziato a creare opere site-specific più grandi per ogni mostra nel tentativo di riprodurre le dimensioni dello spazio e collegarsi con il contesto storico del sito, oltre che intessere un dialogo più ricco e creare una maggiore interazione con gli spettatori. Poiché nella sua evoluzione ama sempre più misurarsi con le sfide di una mostra site-specific, questa volta, per lo spazio del MACRO Testaccio - La Pelanda, l’artista si pone a un altro livello, sia fisico che psicologico, che lo porterà a realizzare in loco, nell’arco di 5 giorni, un’installazione formata da una serie di opere a inchiostro su drappi di tela, ciascuno lungo dai 10 ai 20 metri, che penderanno dal soffitto permettendo al pubblico di perdersi nei meandri di un labirinto di opere raffiguranti vari volti di esseri umani. I lunghi drappi richiamano il tradizionale dipinto paesaggistico cinese ricordando per analogia la cascata, ma la fluidità delle sue pennellate di inchiostro sulle tele ritrae diversi visi di esseri senzienti nel contempo astratti ed espressivi, metafora del corso della vita.

Chang ha amalgamato l’estetica della calligrafia con linee espressive per ritrarre una serie di volti che, nei lineamenti, rappresentano il sacro, il mondano e l’animalità. I molteplici visi riempiono il centro dello spazio espositivo su lunghi drappi di tela che raggiungono il pavimento, creando un ambiente interattivo che permette al pubblico di accedere a un mondo simile a un “Facebook alternativo” esortando lo spettatore a contemplare la natura degli esseri senzienti e, al tempo stesso, interrogarsi sul significato della propria identità e del senso della vita.

L’installazione costituita da dipinti a inchiostro conterrà anche sculture in ferro che fuoriusciranno dalle pennellate delle opere dell’artista, il cui senso non è creare una scultura in termini di status di grandezza, né un punto di riferimento, bensì una figura che abbraccia il suo ambiente e la natura materiale. La materialità della scultura in ferro interagirà con l’ambiente e subirà gli effetti degli agenti atmosferici naturali, per cui la ruggine rappresenterà la sua natura umile, ossia la decadenza e il ritorno alla natura, ed è proprio questa erodibilità che Chang sceglie per esprimere la natura effimera della vita e darle voce. La sua scultura non tenta di emergere dall’ambiente quanto piuttosto di mescolarsi con ciò che la circonda. Il ferro in sé è un materiale industriale durevole, ma la sua superficie non trattata si ossida e si deteriora, tanto da agire in direzione opposta rispetto alla durevolezza del materiale industriale e alla tradizione dell’imperitura grandeur della scultura. Con il suo pennello, Chang cosparge acqua sulla scultura che reagirà con l’aria e il sole, lasciando tracce delle sue pennellate sul ferro che accentuano i tratti figurativi dei visi incisi sulla superficie.

trailer Sogno D'amore, cortometraggio di Nazario Pertosa



VINOFORUM 2016

Nella sala della Galleria SMAC libro “Dissolvenze” di Paolo Sollazzo

ANTEPRIMA PANE, OLIO E...MONTELIBRETTI


CASTAGNATA PAGANICO SABINO


PRESENTAZIONE CLAVIORGANO DEL MAESTRO MUZZI


Perchè Scegliere ZTL?

  • Oltre 500.000 Visitatori su YOUTUBE
  • Un pubblico sempre più maggiore di Utenti
  • Replice Settimanali (Gratuite)
  • Sito Web dedicato
  • Foto Gallery
  • Linguaggio Giovanile
  • I nostri VIDEO sono contenuti facili da condividere
  • a partire da 50 euro PUOI. Vuoi essere l'ultimo o vuoi arrivare prima dei tuoi concorrenti?




ZTL, Affidabilità, Competenza, Professionalità


GLI SPECIALI DI ZTL

SUCCESSO PER L'EDIZIONE 2015 DI SAPORI DIVINI A MONTELIBRETTI

SAGRA PANE, OLIO E... A MONTELIBRETTI

SPECIALE SULLA X EDIZIONE DELLA PIZZA FRITTA A CERVARO

NOTTE BIANCA DELLA LEGALITA'

Perchè realizzare un VIDEO?

  • I VIDEO emozionano
  • Si entra in relazione con il pubblico
  • Riduce il tempo di trasferimento di informazioni
  • I video lavorano gratis 24 ore su 24 grazie al web
  • I VIDEO sono contenuti facili da condividere
  • Vuoi essere l'ultimo o vuoi arrivare prima dei tuoi concorrenti?